eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

mercoledì 27 maggio 2020


Prugne della California, consumi italiani in crescita

Secondo una recente ricerca  sui consumi in Italia nel primo trimestre 2020, la spesa delle famiglie italiane per prodotti alimentari ha registrato una crescita pari al 7%. In particolare il comparto della frutta ha registrato un aumento del 6% rispetto allo stesso periodo di riferimento dell’anno precedente, con una variazione in crescita del 7,3% per la frutta secca. 

Le Prugne della California hanno beneficiato di questo trend positivo poiché, essendo un alimento conservabile fino a 18 mesi grazie al loro basso livello di umidità, hanno attratto i consumatori italiani che ne hanno fatto scorta e le hanno integrate nella loro dieta.

L'importazione di Prugne della California per l'Italia, infatti, mostra un aumento da 801MT (18 agosto-19 febbraio) a 806 MT (19 agosto-20 febbraio).
Durante il primo quadrimestre 2020, il California Prune Board, consorzio che riunisce 800 coltivatori e 28 confezionatori di prugne provenienti dalla California, ha garantito una fornitura costante a scaffale per l’Europa e l’Italia.
"I consumatori italiani hanno continuato a dimostrare il loro entusiasmo per le Prugne della California e hanno preferito acquistare prodotti salutari, a lunga conservazione e di alta qualità che potessero essere impiegati in vari modi in cucina” - afferma Kevin Verbruggen, California Prune Board European Marketing Director - Le Prugne della California, grazie alla loro versatilità, hanno accompagnato i consumatori italiani come snack o nella preparazione casalinga di moltissimi piatti, sia dolci sia salati, supportando con nutrienti preziosi il benessere quotidiani”.

Da tre a cinque Prugne della California al giorno equivalgono a una delle cinque porzioni di frutta e verdura quotidiane consigliate. Senza zuccheri aggiunti e con un basso indice glicemico (IG) di 29 , le Prugne della California sono infatti un alimento naturalmente dolce, privo di sali e di grassi Le Prugne della California hanno un alto contenuto di fibre  e sono fonte di vitamina B6 e rame, che aiutano a mantenere un sistema immunitario normale e sano, così come di manganese che, insieme al rame, contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. 

Il California Prune Board continuerà la sua campagna di marketing in Italia nel 2020: sia informando sulla versatilità e sul profilo nutrizionale delle Prugne della California sia supportando positivamente il notevole incremento nella richiesta di prodotti alimentari salutari e di alta qualità, in particolare nel comparto della frutta secca.

Fonte: California Prune Board


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: