eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 26 febbraio 2021


Raccogliere durante la notte? Ci pensa il robot

I lavoratori qualificati per la raccolta sono sempre di meno e presto, alla manualità umana, potrebbe affiancarsi quella di un robot, magari in grado di lavorare anche di notte. 

A riportare la notizia è la testata inglese Fresh talk daily, che sottolinea i miglioramenti costanti apportati a queste macchine dalla ricerca tecnologica: grazie all’applicazione di algoritmi e di telecamere multispettrali, i robot possono contare su velocità e precisione sempre maggiori.



I primi esperimenti sono stati eseguiti all’università olandese di Wageningen, dove i robot hanno realizzato la raccolta di peperoni gialli. Ma se raccogliere frutti colorati è relativamente facile, la questione si fa più difficile se i frutti sono verdi e magari nascosti dalle foglie.
A porsi la questione è stato Farshid Amirabdollahian, professore all'Università dell'Hertfordshire e specializzato nello studio delle interazioni uomo-robot, che ha testato i robot per la raccolta di cetrioli. Per riuscire nell’intento, ha dotato la macchina di una telecamera sensibile anche alla luce infrarossa, in grado di fornire più informazioni sulla consistenza dei frutti.



Tra i vantaggi dell’utilizzo dei robot ci sono anche le loro tempistiche di lavoro: queste macchine sono infatti in grado di lavorare anche durante la notte e magari all’esterno, sotto la pioggia e nel fango per molte ore al giorno. In futuro, potrebbero essere utilizzati anche in ambienti refrigerati per comporre mazzi di erbe aromatiche o ancora per tagliare fiori.

Senza contare che, durante il lavoro di raccolta, questi macchinari possono raccogliere dati preziosi per il coltivatore: monitorare e mappare i frutti non ancora maturi e prevedere la resa futura, aiutando i coltivatori a negoziare prezzi migliori.



Anche se manca ancora qualche decennio per poter rinunciare alla forza lavoro umana in agricoltura – conclude l’articolo – pian piano l’automazione sta trasformando il business.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: