eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 30 maggio 2014


QUANTO NE SANNO E QUANTO CONTA LA STAGIONALITA' PER I CONSUMATORI? FOCUS SU MELE, FRAGOLE E MELONI

Come nuovo spunto dalla ricerca continuativa Monitor Ortofrutta - a cura di Agroter - sul vissuto del consumatore italiano, vogliamo riportare oggi qualche accenno sulla percezione e conoscenza della stagionalità di alcuni prodotti frutticoli. A livello generale emerge come la preferenza per l'acquisto di frutti stagionali nazionali sia, nel dichiarato, quasi un plebiscito se confrontata con chi dichiara di voler disporre tutto l'anno del medesimo prodotto, ricorrendo quindi a quello d'importazione.



9 su 10 sono quindi gli italiani che dichiarano di comprare prevalentemente solo frutta in stagione. Per spingerci più nel dettaglio abbiamo chiesto loro quali siano i mesi in cui possono trovare provenienti dal nostro paese tre prodotti abbastanza basici e largamente prodotti nella penisola come mele, fragole e meloni. Confrontando poi il dichiarato con i dati consumo per i medesimi è possibile ricollegare percepito e atti di acquisto, tenendo comunque presente che la frigo conservazione per certi prodotti fornisce una disponibilità quasi completa nell'anno e confonde sulla stagionalità.

stagionalità-consumer



Infatti per le mele il consumo reale è abbastanza piatto. Qui importazione e soprattutto frigo conservazione sono la chiave per garantire una presenza praticamente continua negli scaffali del prodotto. Le citazioni sulla stagionalità, però, si concentrano tra fine estate e inizio primavera. Quindi, se si considera la scarsa conoscenza da parte del consumatore della frigo conservazione, sembra comunque esserci una certa percezione della stagionalità per le mele.
In prodotti più stagionali come le fragole, citazioni e consumi si concentrano molto nel periodo primaverile (anche se negli ultimi anni la vendita delle fragole a febbraio sta facendo spostare un po' la bilancia delle quote). In ogni caso il 90% delle vendite si concentra in questo periodo ed è in linea con quel 90% di consumatore che preferisce il  prodotto italiano.
Stesso dicasi per i meloni che mostrano, però, un leggero spostamento di vendite e citazioni verso il periodo estivo, coincidente con la corretta stagionalità. Anche qui, come nelle fragole, il prodotto d'importazione ha ancora un peso troppo basso.

Alfonso Bendi

Senior Marketing Specialist
alfonso@italiafruit.net

Copyright Italiafruit News


Alfonso Bendi
Senior Marketing Specialist
alfonso@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: