eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

venerdì 15 gennaio 2016


Alma Seges porta il Cilento a Berlino: stand e convegno

Sarà la Dieta Mediterranea la protagonista indiscussa dello stand della O.P. Alma Seges al Fruit Logistica 2016 di Berlino. Dal 3 al 5 febbraio l'Organizzazione di Produttori Ortofrutticoli,  con sede nella Piana del Sele, sarà, come al solito, presente, con uno spazio di 200 mq, nella fiera internazionale più importante del settore. Ci sarà tanto Cilento, e il meglio dei prodotti agricoli del territorio campano, in quello che è risultato essere negli ultimi anni uno degli stand più frequentati e apprezzati di tutta la fiera. Il Fruit Logistica di Berlino conta ogni anno oltre 2.700 espositori e oltre 65.000 visitatori, con il gotha dei buyers e dei distributori mondiali, al punto di rappresentare insieme al Fruit Logistica di Hong Kong l'appuntamento fieristico principale per gli operatori del settore.

Per questo appuntamento, Alma Seges ha pensato davvero a tutto. Dallo stand aziendale che oltre ad accogliere i buyers e i clienti, sfornerà oltre mille piatti realizzati dallo chef Mario De Pisapia, a base di prodotti e ricetti della tradizione campana e cilentana.
Ma sarà la giornata del 4 febbraio a condensare gli appuntamenti principali dell'edizione 2016 della fiera.

Alle ore 12, presso lo Stand A02 - Hall 4.2, del centro fieristico Messe di Berlino, si terrà infatti il convegno "Le produzioni della Dieta mediterranea e le sfide internazionali, tra salvaguardia del patrimonio culturale e possibilità di sviluppo locale", al quale parteciperanno tra gli altri il Direttore Generale per le Politiche Agricole e Forestali della Regione Campania, Filippo Diasco, il Presidente Nazionale di Confagricoltura, Mario Guidi, il Presidente Nazionale di Legambiente, Rossella Muroni, il Sindaco di Pollica e Presidente internazionale della Rete CittàSlow, Stefano Pisani. E' stato invitato a partecipare anche il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali, Maurizio Martina.

Il convegno è il frutto di una intenso lavoro di collaborazione che Alma Seges ha intrapreso nel 2015 con Legambiente, su una piattaforma comune legata alla promozione della Dieta Mediterranea, al sostegno ai piccoli agricoltori locali e all'avvio di pratiche sostenibili e filiere virtuose in campo agricolo.

Tra queste azioni, va menzionato il sostegno di Alma Seges alla struttura del Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi (Pollica, Sa), struttura didattica gestita da Legambiente dedicata all'educazione alimentare dei più giovani e alla divulgazione dei benefici della Dieta mediterranea.

"Non è la prima volta che Alma Seges abbraccia il tema della Dieta mediterranea. - afferma Aristide Valente, presidente di Alma Seges - Già nel 2014 la partecipazione al Fruit Logistica era stata incentrata su questo tema, ma l'esperienza di Expo, in cui Alma Seges è stata più volte presente proprio accanto al Comune di Pollica e a Legambiente, ci ha fatto capire che i consumatori hanno raggiunto finalmente un grado di conoscenze tale da spingere anche noi operatori verso i temi della salute, del rispetto per l'ambiente e il ritorno alle tipicità".

Ma come detto, a Berlino si festeggerà anche un importante compleanno per Alma Seges. "Quindici anni sono già passati, da quando abbiamo avviato l'ambizioso progetto di unire le imprese agricole del territorio sotto l'egida di una organizzazione di produttori unica. - continua Valente - In questi anni sono stati davvero importanti i risultati raggiunti. Oggi Alma Seges unisce imprese che vanno dalla provincia di Salerno a quella di Napoli, dall'alto casertano fino alla Puglia, contando oltre  100 associati per circa 1500 ettari di terreno in coltura."

Il Fruit Logistica sarà l'occasione per rilanciare quest'azione, incontrare nuovi buyers e rafforzare i rapporti esistenti, con l'obiettivo finale di rafforzare la rete di distribuzione e la vendita dei prodotti della nostra terra, affinché l'agricoltura possa rappresentare sempre di più il motivo migliore per restare e fare impresa nel sud Italia.



Fonte: Alma Seges
 


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: