eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 3 maggio 2016


Frutta e verdura in Gdo, a marzo è deflazione

Le vendite di ortofrutta nella Gdo a marzo forniscono diversi spunti di riflessione sull'andamento del comparto in questi mesi. Il trend complessivo riporta una deflazione media di 1,9 punti, quale conseguenza di un aumento dell'1,3% dei volumi  - trasversale sia alla frutta che alla verdura - e di un calo dello 0,6% dei valori.

Trend ortofrutta a marzo

Trend ortofrutta a marzo

La situazione sembra migliorata, a livello di rotazioni, rispetto alla flessione di gennaio e allo stallo di febbraio anche se l'effetto deflattivo aumenta: il calo prezzi rispetto al 2015 si mantiene sostanzialmente stabile per le verdure (3,3 punti contro i 3,7 del mese precedente, clicca per leggere «Febbraio in Gdo: vendite in stallo, andamento anomalo»). Probabilmente l'effetto «zucchina d'ora» ha ancora qualche conseguenza.
Quello che cambia è il trend nella frutta. Infatti a fronte di un aumento prezzi a febbraio (3,8 punti), marzo evidenzia quotazioni stabili rispetto all'anno precedente. Per cui sembra in atto una tendenza all'abbassamento dei prezzi che Italiafruit News verificherà nei mesi prossimi.

Trend per superficie di vendita

Trend per superficie di vendita

A livello di superfici si notano andamenti molto diversi tra grandi superfici e medio-piccole: gli ipermercati sono i format dimensionali che nel mese di marzo hanno meglio performato (+2% a volume e +1,4% a valore). I supermercati, invece, guadagnano a volume (+1,8%), ma flettono a valore (-1,8%). Il calo prezzi è quindi principalmente circoscritto alle medio-piccole superfici.

Trend per modalità di vendita

Trend per modalità di vendita

Anche a livello di modalità di vendita si nota uno spaccamento deciso tra i due sottoinsiemi di analisi. Il peso imposto, infatti, preforma molto bene sia a volume che a valore (rispettivamente +3,8% e +4,4%) con addirittura un aumento dei prezzi medi di 0,6 punti. Il peso variabile, viceversa, è in lieve flessione nelle quantità vendute (-0,4%) ma in forte decremento nell'incasso (-4,7%). Il che evidenzia come il calo prezzi abbia coinvolto esclusivamente questa modalità di vendita.
Rimandiamo alle prossime uscite per analizzare in dettaglio le componenti di questi andamenti.
Fonte: elaborazioni Monitor F&V Agroter
Copyright 2016 Italiafruit News


Alfonso Bendi
Senior Marketing Specialist
alfonso@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: