eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

giovedì 17 novembre 2016


«Kiwi: produzione italiana contenuta, qualità non omogenea»

Agrintesa, primo operatore italiano del comparto kiwi, prevede per questa stagione un raccolto complessivo di circa 42mila tonnellate, in riduzione del 22% rispetto all'annata precedente.

"Si tratta – dichiara a Italiafruit News il direttore generale Cristian Moretti – di un dato sicuramente migliore rispetto a quello nazionale poiché la Romagna, che rappresenta il nostro principale bacino di produzione, registra un calo più contenuto rispetto alle zone del Centro e Sud Italia che termineranno le raccolte nelle prossime settimane".

Moretti è "molto soddisfatto" della produzione romagnola, sia per gli elevati parametri di grado Brix (maggiore di 6,5 gradi) e sostanza secca (superiore al 16%) raggiunti in raccolta, sia per le pezzature dei kiwi che presentano un calibro prevalente superiore ai 95 grammi, oltre ad una forma più regolare rispetto a quella media dell'annata.

"Sarà una stagione – evidenzia Moretti – caratterizzata non solo da scarsa produzione, ma anche da variabili qualitative come pezzature e forme molto diversificate fra le varie zone di produzione".

"Per quel che riguarda l'andamento commerciale, sono convinto che il mercato, di fronte a una riduzione così forte dell'offerta, debba attestarsi su livelli di prezzi buoni, mirando all'obiettivo di difendere la redditività dei produttori di kiwi".

"Ormai da diverse settimane – conclude il direttore – registriamo una discreta richiesta da parte dei Paesi d'oltremare. Il mercato europeo, come da consuetudine, è partito al rallentatore ma credo che entro poche settimane potrà raggiungere un punto d'equilibrio sul fronte dei volumi e delle quotazioni. Presto la domanda in Europa aumenterà e, di conseguenza, ci aspettiamo di spuntare prezzi allineati alle nostre aspettative".

Copyright 2016 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: