eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

mercoledì 8 febbraio 2017


Madama Oliva lancia i Freschissimi Gourmet

Madama Oliva, leader in Italia nel settore delle olive da tavola fresche confezionate, ha completato il restyling della linea Frutto: nuovi packaging, un nuovo sito web dedicato e l'indicazione di informazioni utili al consumatore rispetto a qualità, caratteristiche, utilizzo, curiosità delle singole cultivar.

La linea Frutto si compone in totale di 17 referenze: dieci Frutto d'Italia, tre Frutto d'Italia Dop e quattro Frutto del Mediterraneo. In primo luogo, i nuovi packaging permettono l'individuazione immediata delle regioni di provenienza dei prodotti, grazie anche all'inserimento della cartina geografica, e illustrano caratteristiche e curiosità delle differenti cultivar di olive. La presenza del Qr code permette di navigare velocemente sul sito dedicato (www.fruttoditalia.it) dove sono presenti ricette originali, la descrizione delle singole varietà di olive e i consigli per il migliore utilizzo in cucina.

Il lancio dei nuovi Freschissimi Gourmet rinnova l'offerta nel reparto gastronomia
Oltre al restyling della linea Frutto d'Italia, Madama Oliva amplia la gamma con il lancio di nuovi prodotti nel segmento freschissimi. Disponibili nel reparto gastronomia della grande distribuzione organizzata, si tratta di quattro referenze di olive fresche già condite e pronte all'uso, ideate per le esigenze del consumo contemporaneo.

Le ricette della nuova linea "Freschissimi Gourmet" sono state ideate dallo Chef Massimo Salvadei dell'Art joins Nutrition Academy, la prima accademia europea di nutrizione e cucina antiaging. Pronte da gustare, ideali come piatto unico da servire come aperitivo o contorno, contengono esclusivamente ingredienti naturali, non trattati termicamente e senza aggiunta di conservanti.

"La linea Freschissimi Gourmet nasce per soddisfare il bisogno dei consumatori orientati alla ricerca di piatti veloci, senza però rinunciare al gusto e ad una alimentazione sana e naturale – spiega Sabrina Mancini, brand manager di Madama Oliva - Esigenza che ci ha portato a inserire nuove proposte e ricette nel reparto gastronomia e prodotti pronti''.  

Le nuove referenze Freschissimi Gourmet sono ideali come piatto unico, ottime come arricchitore di insalate e vengono presentate in quattro ricette:

La Provenzale
Olive della varietà Taggiasca dal gusto delicato, prodotto d'eccellenza della regione Liguria, condite con erbe di Provenza, per ricordare i profumi e i sapori della vicina regione francese.

L'Ellenica
Olive nere del Peloponneso (Kalamata) caratterizzate da un'inconfondibile forma allungata e da un colore intenso, vengono miscelate con il tipico formaggio Feta Dop e cetriolini, per ricordare i tradizionali sapori della vicina terra mediterranea.

La Saracena
Olive della varietà Leccino, dal sapore aromatico, vengono arricchite con pomodori secchi e pestato di acciughe e capperi, in un richiamo dei sapori della Puglia.



La Borbonica
Olive siciliane caratterizzate da una polpa croccante e da un gusto dolce con un leggero sentore di salato,unite a lupini sgusciati e peperoncino calabrese, per richiamare odori e sapori del Sud.

Madama Oliva in breve
Fondata nel 1989 a Carsoli (Aquila), Madama Oliva è il leader italiano nel settore delle olive fresche confezionate, con un fatturato di circa 30 milioni di euro nel 2016 (+18,8% rispetto al 2015) e una quota export del 34% per 40 paesi di destinazione. Con oltre 400 referenze in portafoglio e 35 cultivar diverse, Madama Oliva produce annualmente circa 5 milioni di Kg di olive fresche (ma anche lupini, pomodori e altre spezie e ortaggi), per un totale di 13 milioni di confezioni nello stabilimento di Carsoli. Oltre sessanta i dipendenti diretti, impegnati sulle 15 linee produttive. Tra i punti di forza di Madama Oliva le numerose partnership con produttori italiani qualificati che conferiscono la materia prima dalle singole regioni consentendo la vendita di prodotti a Denominazione di Origine Protetta (Dop).


Fonte: Ufficio stampa Madama Oliva


Altri articoli che potrebbero interessarti: