eventi
MACFRUT  DIGITAL

8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 6 aprile 2017


Le fragole con cioccolato di Apo Scaligera

Un abbinamento sfizioso per proporre la frutta sotto una veste diversa, interpretando le nuove esigenze e stuzzicando i palati dei consumatori: Apo Scaligera lancia la linea "Fruit in Love" la cui prima "espressione", un'accattivante confezione con 350 grammi di fragole e 100 grammi di crema al cioccolato, sarà disponibile nelle catene della grande distribuzione organizzata dopo Pasqua, quando la produzione fragolicola veronese entrerà nel vivo.

Il progetto corona una ricerca di mercato condotta per individuare soluzioni in grado di stimolare nuove occasioni di consumo legate all'ortofrutta e in questa prima "declinazione" propone le fragole di Apo Scaligera insieme a una ricetta esclusiva di crema al cioccolato. Pensata per il reparto ortofrutta, ideale per agevolare un acquisto d'impulso, la prima proposta targata Fruit in Love è stata perfezionata dopo un'accurata indagine tra i consumatori (anche per quanto concerne logo, grafica, colori) dalla quale è emerso che l'83% ama l'abbinamento fragole e crema al cioccolato.  

Un'idea che ha già riscosso l'interesse di una delle principali catene nazionali. Apo Scaligera conta di dare distintività e valore alla fragola e a trasmettere contestualmente l'attenzione e la cura al prodotto frutticolo selezionato e seguito dalla pianta al punto vendita, al 100% italiano. Fragole e crema al cioccolato Fruit in Love si collocano in una fascia medio alta di prezzo, coerentemente, sottolinea Apo Scaligera, con un prodotto edonistico "gourmand".

Per quanto riguarda la campagna fragole, Gianluca Bellini, responsabile commerciale di Apo Scaligera, spiega che i volumi attesi sono in linea con il 2016,  secondo anno di ripresa dopo un 2014 "horribilis". La scelta di ridurre i volumi puntando su varietà locali come Eva e Garda, che valgono l'80% del totale, ha tutto sommato pagato; la produzione si attesterà tra le 5.200 e le 5.300 tonnellate in un arco temporale che va da aprile a fine ottobre, con il clou dal 25 di questo mese al 15 maggio circa. 

"Abbiamo introdotto linee di lavorazione nuove, stiamo passando dalla floppatura alle coperchiatrici per assecondare le richieste della Gdo", sottolinea Bellini. “Registriamo una progressiva crescita sul mercato italiano, dove siamo tra l'altro  fornitori a marchio Conad, mentre all'estero i mercati di riferimento restano Svizzera, Austria e Germania”. La fragola vale circa il 25% del fatturato del sodalizio veneto, che fattura oltre 35 milioni di euro, di cui il 50% è assicurato dalla distribuzione organizzata italiana.

Le prospettive? Non proprio rosee: "Temiamo nelle prossime settimane una sovrapposizione tra il prodotto del Nord e quello del Sud Italia, un ritardo che dovrebbe risolversi a maggio", puntualizza Bellini. Che non nasconde il compiacimento per la linea Fruit in Love. "Fragole e cioccolato è un abbinamento che ha tutte le caratteristiche per piacere e vendere bene".

Copyright 2017 Italiafruit News
Nella foto di apertura Bellini (al centro) con Delia De March dell'agenzia di comunicazione e Carlo Tregnaghi (marketing e commerciale Apo Scaligera)


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: