eventi
MARCA
Bologna
17-18 Gennaio 2018
FRUIT LOGISTICA 2018
Berlino (Germania)
7-9 Febbraio 2018
MACFRUT 2018
Rimini
9-11 Maggio 2018

leggi tutto

lunedì 31 luglio 2017


«Vi spiego come si ottiene una zucca da 18 gradi brix»

Dolce, incredibilmente dolce. Da poco più di un mese è iniziata in Toscana la raccolta delle zucche Delica della Società agricola Fornari di Asola (Mantova). Una campagna partita in anticipo grazie alle condizioni climatiche particolarmente calde e una qualità del prodotto eccezionale, che ha stupito gli stessi produttori. E solo le zucche che si distinguono per aroma e dolcezza superiori si fregiano del marchio Zuccherissima, il brand creato nel 2013 dall'impresa lombarda.



“Il prodotto coltivato in Toscana ci sta dando soddisfazioni esagerate – spiega a Italiafruit News il responsabile commerciale dell'azienda, Damiano Fornari – Possiamo parlare di zucche dalle caratteristiche uniche, tanto che abbiamo deciso di identificarle con un'etichetta aggiuntiva. Nei prossimi giorni le nostre zucche toscane saranno contrassegnate da un cartoncino con l'indicazione Riserva paradiso Villa Donoratico, il luogo in provincia di Livorno dove su un centinaio di ettari coltiviamo Zuccherissima. Il packaging resterà immutato, ma abbiamo deciso di evidenziare la provenienza toscana del prodotto, perché grazie a questa terra, al suo microclima e a un'acqua dalla giusta salinità, abbiamo quel mix vincente che ci consente di avere un prodotto unico e apprezzato dai clienti”.



Ma qual è il segreto per ottenere zucche così dolci? “Siamo artigiani del gusto – risponde Fornari – maturiamo le zucche in serra, al sole. Le giriamo quattro volte a mano, su tutti i lati. Così perdono il 30% del loro peso e concentriamo gli zuccheri”. La campagna di commercializzazione è partita col piede giusto e anche se la zucca è sinonimo di autunno, anche durante l'estate le occasioni di consumo non mancano. “Una gustosa vellutata, i tortelli, il risotto – suggerisce Damiano Fornari – Zuccherissima si presta a molteplici preparazioni. C'è interesse e la qualità di quest'anno amplifica la portata del nostro prodotto: di solito, in questa fase della campagna di commercializzazione, non se ne vendevano così tante”.



La Società agricola Fornari commercializza Zuccherissima sia nella grande distribuzione organizzata che nei mercati all'ingrosso. “La Gdo ci sta dando soddisfazioni – conclude il responsabile commerciale dell'impresa – per esempio con Italmark e Alì Supermercati abbiamo fatto dei numeri interessanti a luglio”.



Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: