eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 7 settembre 2017


Aurora, un’opportunità in più per chi coltiva lamponi

Un frutto che completa la gamma varietale di Vivai Molari di Cesena (Forlì-Cesena), testato per la produzione programmata (il metodo di propagazione conosciuto come long-cane, ndr) che può essere messa in frigo e piantata “a orologeria”, in modo mirato a seconda delle necessità e sfruttando un periodo di raccolta piuttosto breve. E ideale anche per gli stacchi tardivi di fine estate.

Così, in sintesi, Gilberto Molari presenta Aurora, la nuova varietà bifera (cioè che fruttifica due volte l’anno, ndr) di lamponi.

“Presenta un grado Brix elevato, superiore a 12, una produzione di altissimo livello qualitativo e un'ottima shelflife – dice Molari – Soprattutto, si distingue per un’eccezionale percentuale di frutti di prima scelta, sull’ordine del 98%, e la grossa pezzatura. Dal trapianto alla raccolta trascorrono 100 giorni e la produzione è concentrata in circa 30 giorni”.



“Al momento l’abbiamo proposta nel Veronese, nel Sud della Spagna, dove mantiene rese elevate fino a inizio inverno, e a numerosi vivai europei per la produzione programmata, perlopiù nelle nostre zone e nei Paesi Bassi. Proprio in questi giorni – conclude Molari - stiamo raccogliendo le piante messe a dimora in modo tradizionale ai primi di maggio, offrendo un’opportunità in più ai produttori di lamponi”.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: