eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 5 aprile 2018


La IV gamma «alternativa» di Futuragri

Punte di asparagi, cavolfiori colorati. Ma anche zuppe “gourmand” preparate per Eataly. Sono prodotti-servizio “speciali” quelli di Futuragri, cooperativa foggiana fondata nel 1991 e oggi presente sul mercato con ortaggi e frutta in busta, vaschetta e referenze pronte da cuocere al microonde. La IV gamma sta gradualmente acquisendo peso specifico nell’attività dell’organizzazione, Op dal 1994, come racconta a Italiafruit News il responsabile commerciale Giuseppe De Filippo: “Lavoriamo circa 26mila quintali di asparagi l'anno, per noi valgono sette milioni di euro; un terzo del loro fatturato, nel corso dell’ultimo  anno, è arrivato dalle vaschette confezionate, in cui inseriamo la parte migliore dell’ortaggio, quella più tenera, eliminando il 60% circa del prodotto". 


"Una formula che piace al consumatore, che tende a ripetere l’atto di acquisto e nel contempo valorizza gli asparagi, venduti nella prima parte dell'attuale stagione a circa tre euro per confezione da 300 grammi. Tanto? In realtà è come se si acquistassero 700 grammi di asparagi da pulire. Il trend per questo prodotto è in fase di sviluppo e, a seconda delle richieste delle catene distributive, possiamo offrire soluzioni e tagli diversi”.  



Altre referenze distintive sono le “Rosette di cavolfiori e di broccolo”, mix colorati in forma di “tris” di prodotto rigorosamente Made in Italy disponibile da ottobre a inizio primavera che spicca nei reparti ortofrutticoli di diverse catene della Gdo (“ci assicurano un fatturato stagionale di due milioni di euro circa”, sottolinea De Filippo), mentre da poco è iniziata la commercializzazione delle zuppe destinate, al momento, solo ai punti vendita Eataly. 


“Le ricette a catalogo sono 32 - puntualizza il responsabile commerciale Futuragri - ma quelle per la catena di Oscar Farinetti sono nove, dalla Pugliesissima fave e cicoria alla vellutata di spinaci, dalla vellutata di cavolo romanesco al mix fagioli e finocchi solo per citarne alcune. Una bella vetrina per noi. La linea delle zuppe sarà lanciata definitivamente nelle prossime settimane: ci sono interessanti progetti in cantiere…”.



Tra i cavalli di battaglia della cooperativa pugliese anche gli spinaci: “Ogni anno commercializziamo due milioni e mezzo di buste da mezzo chilo. Il prodotto viene lavorato e lavato ma, per strategia di mercato, è proposto come prima gamma”. 
“Rosette, punte di asparago e spinaci, insieme - conclude De Filippo - valgono circa la metà del fatturato dell’ortofrutta di Futuragri che, escludendo il pomodoro da industria e i servizi, si aggira sui 22 milioni di euro. La quarta gamma insomma cresce. Anche nel Sud Italia”.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: