eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

lunedì 9 aprile 2018


Dico TuoDì, parte la vendita della catena

Dico TuoDì, dopo mesi di incertezze si parla di vendita. Non più voci di corridoio ma, almeno per i punti vendita della Campania, di fatti concreti: la società Due Mari, proprietaria dell’insegna “Sole 365” e nell’orbita del gruppo Megamark, ha infatti rilevato 21 TuoDì della regione. Un passaggio che, otto mesi dopo il concordato preventivo, sarà oggetto dopodomani di un incontro tra azienda e sindacati.

Si apre quindi una settimana cruciale per il futuro dell’insegna fondata da Antonino Faranda, anche perché giovedì al ministero dello Sviluppo economico è fissato un altro incontro con le parti sociali per fare il punto sul piano di ristrutturazione/concordatario dell’impresa. All’ordine del giorno non c’è solo la cessione dei 21 negozi campani all’azienda guidata dalle famiglie Apuzzo e D’Auria, con il relativo cambio di insegne da TuoDì a Sole 365, ma anche di altre aste giudiziarie e del relativo interesse di nuove catene per aggiudicarsi i punti vendita della società in crisi. All’incontro presenzierà anche l’amministratore giudiziale Mario Bussoletti.

La Due Mari, da quanto è stato reso noto, ha messo sul piatto 9,5 milioni di euro per i 21 negozi presenti tra Napoli e Salerno, e ora dovrà presentare un piano per la riapertura dei punti vendita acquisiti e un progetto di rilancio commerciale.
I sindacati fanno sapere che in Puglia una serie di negozi Dico TuoDì potrebbero tornare in mano a Coop, mentre ci sono due distinte cessioni di rami d’azienda: quella dei negozi in Campania e una seconda relativa ad oltre 60 punti vendita distribuiti sull’intero territorio nazionale.

Copyright 2018 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: