eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 6 giugno 2018


Piemonte, riapre la Barbero nocciole

La Barbero nocciole di Santo Stefano Belbo, il più importante impianto di sgusciatura nocciole del Nord Italia, tornerà in attività. La produzione ripartirà già nella stagione 2018 e il primo atto sarà l’assunzione di una decina di dipendenti.

Dopo la morte a 68 anni del proprietario, Ezio Barbero, nel 2017, l’azienda che fatturava circa 50 milioni di euro aveva chiuso i battenti, lasciando a casa i 33 lavoratori. Ora due imprenditori dell’albese si sono fatti avanti per rilevarla. I nomi sono stati svelati la settimana scorsa durante l’assemblea di Ascopiemonte, consorzio che raggruppa più di 500 produttori di nocciole, e che dovrebbe entrare nella nuova società con una piccola quota.

Ad accettare la sfida Giancarlo Forno e Roberto Cravanzola: insieme hanno creato una nuova società, la Barbero srl, e hanno acquistato immobili, macchinari e strumentazioni dell’azienda per rilanciarne l’attività. La produzione ripartirà subito e tratterà quantitativi intorno ai 50mila quintali di nocciole, per produrre nocciole sgusciate, granella, pasta di nocciole e gusci per biomassa.

Il piano di rilancio dell’azienda partirà rapidamente: sono già iniziati i lavori di manutenzione e sistemazione degli impianti e saranno assunte una decina di persone nell’immediato, per poi arrivare a circa 25/30 a pieno regime.

Fonte: La Stampa


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: