eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

giovedì 9 agosto 2018


«Tanti operatori sono convinti che svendere possa aiutare»

Le super promozioni della Gdo sulle angurie sono state al centro del nostro ultimo sondaggio Secondo Voi (clicca qui per leggere i risultati), mentre le ricerche dei Monitor Ortofrutta di Agroter mettono in risalto quanto lavoro si potrebbe fare per valorizzare il prodotto anguria e come il prezzo il prezzo non sia il principale fattore di scelta (clicca qui per approfondire).

Matteo Freddi, imprenditore emiliano alla guida della Freddi Prodotti Ortofrutticoli, società specializzata nella commercializzazione di cipolle e scalogno, commenta questi dati e le proposte avanzate da Roberto Della Casa, managing director di Italiafruit e Agroter, per correggere la pericolosa deriva delle angurie (clicca qui per leggere l'articolo).

Scrivo questa lettera aperta a tutti i lettori di Italiafruit News dopo aver letto e riflettuto per bene al riguardo dei sondaggi effettuati prima sui consumatori e poi sugli operatori di settore. Come sapete sono sempre un bastiancontrario e anche questa volta non mi smentisco! Ebbene, io leggo i risultati e trovo due dati importanti:

1 In quello sui consumatori il secondo fattore per l'acquisto è il prezzo al 47%! Staccato di molto dal primo (gusto atteso al 73%), ma pur sempre molto importante.

2 Nel sondaggio su operatori professionali, la somma di risposte "Qualificanti" e "Positivamente" in merito al giudizio sulle super promozioni fa 5,3%! A mio avviso questo dato è pazzesco!

I casi sono due: o il 5,3 % è rappresentato da tutti i buyer del settore ortofrutta della Gdo italiana che votano compatti, oppure anche tanti operatori sono convinti che a volte anche svendere possa aiutare. Prima che tutti gli haters e troll ortofrutticoli mi azzannino, sappiate che io le considero "Nulle" cioè quasi inutili, non solo per quel che riguarda le angurie ma anche per una larga parte della gamma presente sugli scaffali, credo che sia ben evidente tutto l'impegno che metto per fare uscire dall' anonimato i prodotti che tratto, che purtroppo anno su anno perdono appeal verso i consumatori.

Il succo del mio intervento è questo: cari colleghi credo sia inutile continuare a lamentarsi che la Gdo, i discount, l'industria conserviera, rappresentino il male, io credo che loro ricevano degli input molto semplici e precisi dalla clientela finale e dal management: dare convenienza in continuità e fare utili per l'azienda. Niente di più. Chi ci sta, bene. Chi non ci sta, pazienza. Il guaio di fondo è che si trova sempre qualcuno pronto a regalare loro le proprie produzioni e, ahimè, a volte a regalar loro anche omaggi e questo distrugge speranze e mercato.

Copyright 2018 Italiafruit News


A cura della redazione

Altri articoli che potrebbero interessarti: