eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 3 ottobre 2018


Mele italiane, tutti i dossier ancora in stallo

Sono ancora in fase di stallo i fascicoli fitosanitari aperti dall'Italia con tre Paesi asiatici: Taiwan, Vietnam e Thailandia. Mentre il dossier con la Cina non si è ancora sbloccato. Anzi, l'attuale riorganizzazione interna dell'autorità cinese Aqsiq lascia prevedere pesanti rallentamenti. Il settore melicolo tricolore attende con urgenza passi in avanti nei negoziati internazionali. Ma, per ora, non ci sono buone notizie per i produttori che, ormai da diversi anni, richiedono a gran voce una maggiore incisività da parte del Governo. 

Sappiamo bene come il nostro settore della mela, il frutto in assoluto più esportato, abbia l'impellente necessità di trovare nuovi sbocchi commerciali, soprattutto in un contesto come quello attuale dove la produzione mondiale cresce e i consumi europei stagnano. Anche per questa stagione, tuttavia, non entreremo in alcun nuovo Paese di destinazione: è un dato di fatto, considerando che i protocolli di esportazione sono finalizzati sempre prima dell'avvio della stagione produttiva dello Stato richiedente. 

"L'apertura di nuovi mercati deve diventare una delle priorità dell'agenda politica del Governo. Solo aprendo nuovi canali, le nostre aziende possono crescere ed evitare future crisi di mercato", ha detto ieri Giulia Montanaro, responsabile Relazioni internazionali e progetti europei di Assomela - Associazione dei produttori di mele italiani, ndr - durante la presentazione dell'11esima edizione di Interpoma (clicca qui per leggere la notizia), in programma a Bolzano dal 15 al 17 novembre 2018.

"Noi operatori stiamo facendo tutto il possibile, ma non basta per accelerare i processi burocratici, naturalmente lenti. C'è bisogno di una spinta più incisiva delle Istituzioni, per arrivare quanto prima in Taiwan, Vietnam, Thailandia e Cina; mercati, questi, dove esportano tutti i nostri principali Paesi competitor (Francia, Polonia, ecc.)".

In occasione della fiera melicola, Montanaro parteciperà al convegno "Apertura, innovazione, gioco di squadra: le mele italiane alla prova dei nuovi mercati", in programma per sabato 17 novembre alle ore 10.30. Un appuntamento, organizzato dall'Associazione nazionale Le Donne dell'ortofrutta, a cui interverranno donne che, a vario titolo, sono coinvolte nelle attività di esportazione del prodotto. "La mia speranza è che possano partecipare all'incontro esponenti istituzionali”, conclude la responsabile. 

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: