eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

Frutta nelle Scuole giovedì 2 maggio 2019


Frutta nelle Scuole, la grande abbuffata

Frutta nelle Scuole, ancora tutto fermo. Manca poco più di un mese all’ultimo suono delle campanelle negli istituti primari della Penisola e la distribuzione non è partita. Problemi burocratici, conflitti di competenze, ruoli chiave “scoperti”: difficile capire e spiegare i motivi per cui il programma comunitario rischia di concludersi, per il 2018/19, con un clamoroso nulla di fatto. E con la perdita di almeno una parte dei fondi Ue destinati al progetto: per il periodo primo agosto 2017-31 luglio 2023 il budget destinato all’Italia ammonta a 107,7 milioni di euro, 20,9 milioni dei quali relativi all’attuale "esercizio". Le risorse coprono fino al 70% del costo dei progetti che possono poi essere cofinanziati con un 30% di risorse nazionali. I tempi lunghi sono confermati dal sito internet del Mipaaft, in cui si legge che il decreto di nomina della commissione aggiudicatrice incaricata di verificare la documentazione relativa alle offerte pervenute per il 2018/19 risale ad appena due settimane fa, il 15 aprile.



Poca voglia di parlare e tanta amarezza tra le organizzazioni di settore e le aziende vincitrici del bando che dovrebbero occuparsi della diffusione di frutta e verdura nelle scuole per far apprezzare ai bambini tra i 6 e gli 11 anni le proprietà benefiche dei prodotti tipici di stagione: stando ad alcuni rumor l’8 maggio potrebbe segnare la data di avvio. Ma non ci sono conferme ufficiali e, se anche fosse la volta buona, ci sarebbe il rischio di assistere a una “grande abbuffata” per recuperare il tempo perso. Oltretutto sta scaldando i motori l’altro progetto comunitario, “Latte nelle scuole”.



Anche in passato si erano verificati ritardi a causa di una serie di criticità oggettive (disponibilità amministrativa delle risorse finanziarie solo nel periodo autunnale, tempi lunghi del bando di gara europeo emanato ai sensi del codice degli appalti, particolare complessità del capitolato tecnico e dei relativi criteri tecnici, ritardi delle adesioni degli istituti scolastici...), ma mai si era arrivati a maggio con le bocce ancora ferme. Per rientrare nei parametri del bando (che prevederebbe una sessantina di distribuzioni) la scorsa estate erano state organizzate distribuzioni straordinarie in occasione di eventi sportivi e non. A una ventina di giornate di lezioni dal termine dell'anno scolastico il sistema, questa volta, sembra chiamato a una "mission impossible".

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: