eventi
IPM ESSEN 2020
Essen (Germania)
28-31 Gennaio 2020
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 24 ottobre 2019


Campania, la svolta può arrivare da Melannurca e kiwi verde

Melannurca e kiwi Hayward. Su queste due produzioni autunno-invernali sono riposte le speranze di rilancio di centinaia di aziende frutticole della Campania. Imprese che avrebbero un assoluto bisogno di voltare pagina dopo una campagna drupacee (pesche, albicocche, susine) assolutamente da dimenticare. 

"Ci sono tutte le premesse per una buona partenza della stagione sia per la Mela Annurca Campana che per il kiwi a polpa verde. Speriamo tanto che questi due prodotti ci possano dare una boccata d'ossigeno dopo diversi mesi molto pesanti" sottolinea a Italiafruit News Giuseppe D'Aniello della cooperativa Ortofrutticola Lanzi di Pignataro Maggiore, provincia di Caserta.

In questi giorni, la cooperativa sta ultimando la tipica fase di arrossamento a terra della Melannurca. “Le produzioni di questa specialità regionale, secondo le nostre informazioni, dovrebbero scendere del 30% rispetto al 2018, anno di produzione normale. Si prevede, in linea generale, che il mercato farà segnare fin da subito un'accelerata nelle contrattazioni".



La stesse, buone, prospettive si intravedono anche per i kiwi Hayward. "I nostri soci eseguiranno i primi stacchi durante la prossima settimana, non appena il frutto sarà in possesso di tutti i parametri qualitativi per poter essere raccolto", evidenzia D'Aniello. Che aggiunge: "In Campania la raccolta di kiwi a polpa verde scenderà del 20-30% circa nel confronto con l'anno precedente. Secondo noi, quindi, i prezzi in campagna potranno segnare un incremento notevole".

L’Ortofrutticola Lanzi, nel frattempo, si appresta a ultimare le vendite della susina Angeleno, uno dei suoi articoli di punta. “Negli ultimi giorni, gli ordini dall'estero (Inghilterra in particolare) e dall'Italia si sono un po’ intensificati - specifica l’imprenditore - Nel giro delle prossime due settimane, al massimo tre, andremo a distribuire le ultime rimanenze di questa stagione, che giudichiamo disastrosa. Il mercato delle susine, infatti, è stato sempre molto lento, ad eccezione delle prime due settimane a giugno”.



Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: