eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 13 novembre 2019


Finocchi, la produzione siciliana scarseggia

In Sicilia scarseggia l'offerta di finocchi precoci dopo le alluvioni che hanno flagellato il Sud-est dell'isola a fine ottobre. Le aziende agricole che dispongono di produzioni di prima qualità sono soddisfatte della partenza della campagna, mentre il prodotto che presenta difetti qualitativi viene pesantemente svalutato o finisce invenduto.

"Noi per fortuna ci siamo salvati. Ma nella zona del Ragusano molti impianti di varietà precoci sono stati sommersi dall'acqua a causa delle piogge battenti", dice a Italiafruit News Tonino Zito, responsabile commerciale della società agricola Zito & Co che coltiva circa 15 ettari di finocchi a Siracusa e che commercializza il prodotto sul canale della Gdo siciliana.

"In queste prime settimane di campagna, il prodotto di prima scelta si è venduto bene e a prezzi che danno soddisfazione a un'azienda come la nostra, che riesce a centralizzare tutte le attività: dalla produzione, alla lavorazione alla vendita".



L'offerta siciliana di finocchio dovrebbe aumentare nei mesi invernali, da dicembre a febbraio. Quando l'arrivo di temperature più fredde potrà anche migliorare il prodotto dal punto di vista della compattezza e della bellezza.

Nell'ottica di ampliare la gamma delle verdure, la Zito & Co ha cominciato a coltivare - su 4 ettari - due varietà di cavolo cappuccio che sta distribuendo nei Mercati all'ingrosso del Nord Italia. L’azienda ha inoltre seminato, finora, circa 14 ettari di patate novelle dei 35 programmati per l'annata pataticola. 

"Le varietà precoci dei tuberi spunteranno sul terreno tra una decina di giorni. Solo allora potremo capire se le piogge di ottobre e novembre hanno creato problemi di marcescenze dei semi - conclude Tonino Zito - Non appena i terreni diventeranno meno umidi, proseguiremo il programma di semina che, a causa delle precipitazioni, si è praticamente fermato da un mese a questa parte".

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: