eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

Minestrone Valle degli Orti mercoledì 12 febbraio 2020


Una ecobag smaltibile nella carta per gli ortaggi surgelati

La corsa verso un packaging sostenibile si tuffa anche nel freezer degli ortaggi surgelati: il Minestrone Valle degli Orti, infatti, si veste con la ecobag, una soluzione completamente riciclabile nella carta.

La novità è stata studiata e voluta da Frosta, azienda di surgelati che si è voluta connotare per la propria produzione responsabile e sostenibile: il ministrone nella ecobag - spiega l'impresa in una nota - è il primo packaging sostenibile, realizzato a ridotto impatto ambientale e riciclabile nella carta, per i surgelati. Un settore che, viste le condizioni di conservazione, è sempre stato vincolato, soprattutto per le confezioni in busta, all’uso esclusivo della plastica per gli imballaggi.

“Il nostro scopo - spiega Gianluca Mastrocola, general manager di Frosta - è ridurre la plastica nell’industria alimentare: per questo abbiamo iniziato un percorso di grande innovazione tecnologica che diminuisce l’utilizzo delle plastiche monouso”.

La riduzione dell’impatto ambientale del nuovo packaging è infatti sensibile: grazie all’ecobag Frosta stima una diminuzione di più del 70% di plastica e di circa il 40% di anidride carbonica prodotta rispetto alle confezioni precedenti: i dati sono basati sul processo produttivo del minestrone Classico La Valle degli Orti, tenendo in considerazione tutte le fasi del processo produttivo fino all’arrivo nelle case dei consumatori.

Il risultato dello studio - mette in evidenza l'azienda - ha mostrato che l'uso della carta come componente principale di una confezione ha vantaggi in termini di emissioni di CO2 rispetto al precedente imballaggio totalmente in plastica Pet / Pe. Un ruolo essenziale nell'imballaggio di carta Frosta è proprio la mancanza, durante la lavorazione e rifinitura della confezione, della fase di sbiancamento, che evita l’utilizzo di molte sostanze chimiche.

La ecobag è composta da cellulosa e da una minima quantità di polietilene. La carta è grezza, priva delle sostanze chimiche solitamente utilizzate per il trattamento dei packaging, e riduce al minimo l’impatto ambientale dei processi produttivi. Nello strato interno viene inserito un sottile film plastico che protegge il prodotto: si tratta di una percentuale minima, che permette di rimanere all’interno dei parametri per lo smaltimento nella carta e che in fase di riciclo viene separata attraverso appositi processi.

E per comunicare la novità sostenibile, Frosta ha lanciato anche uno spot pubblicitario, che fa leva sulla scelta 100% naturale.

Copyright 2020 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: