eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 18 giugno 2020


«Tandem, il pomodoro midi plum dal gusto dolcissimo»

Unisce i pregi della tipologia midi plum, come la robustezza, la produttività e la vigoria, ai vantaggi organolettici del datterino. E’ il pomodoro della varietà Tandem proposto dall’azienda sementiera Blumen Group S.p.A.

“Questa varietà rappresenta un grande compromesso dal punto di vista agronomico – spiega a Italiafruit il responsabile tecnico Giuseppe Dimitri – se infatti il datterino piccolo è un pomodoro di altissimo pregio, la sua produzione è estremamente ridotta. Tandem è stato sviluppato per risolvere queste problematiche e offrire ai coltivatori piante altamente produttive, garantendo allo stesso tempo caratteristiche organolettiche di pregio come un grado Brix superiore a 8 ed un ottimo sapore”.


“Se dal punto di vista del gusto, Tandem è simile al datterino – continua – la sua forma è del tutto diversa. Come tipologia è infatti un Midi Plum e la sua forma è simile a un mini San Marzano. I grandi vantaggi di Tandem sono un gusto molto dolce e, allo stesso tempo, una lunga shelf life tipica del midi plum: favorisce, quindi, sia consumatori che Gdo, mantenendo la consistenza nel tempo, senza marcire”.

Tandem può essere coltivato in serra in tutte le stagioni e la sua produzione si sviluppa principalmente in Sicilia, con grandi superfici dedicate a Vittoria, mentre nel resto del ragusano e a Pachino è coltivato in superfici più ridotte. “L’areale del Siciliano è molto sviluppato anche grazie all’adozione di buone tecniche colturali che prevedono l’ausilio delle reti anti insetto, fondamentali soprattutto verso la stagione estiva – commenta il tecnico – mentre le coltivazioni pugliesi di pomodoro si sono notevolmente ridotte a causa del problema della 'tuta absoluta'; da un paio d’anni, infatti, gli agricoltori hanno dirottato i loro investimenti su specie a minor impatto economico, quali zucchino, carosello, anguria, etc. per ridurre il rischio imprenditoriale divenuto troppo alto".



E aggiunge: “Le piante di Tandem sono vigorose e hanno resistito bene sia alle temperature roventi dei trapianti primaverili-estivi, sia a quelle molto basse delle coltivazioni invernali con gelate come nel gennaio 2019. In generale, le piante di Tandem si sono riprese meglio delle altre varietà, considerata anche la loro robustezza: si possono anche allevare a due branche, garantendo comunque una pezzatura ottimale e sempre uniforme”.

Grazie alla sua resistenza al cracking e al suo colore rosso fuoco, Tandem spicca tra i banchi vendita: “I consumatori sono attratti dal colore intenso ed omogeneo, dall’assenza di spaccature e dai sepali perfettamente verdi, si compra prima con gli occhi” afferma Dimitri.



E conclude: “Per massimizzare la produzione, suggeriamo l’utilizzo del portainnesto interspecifico Kilimanjaro: si classifica di media vigoria, di ottima affinità con il pomodoro Tandem, come peraltro con diverse altre varietà coltivate in Sicilia, in perfetto equilibrio tra vigore ed allegagione, mantenendo inalterati sapore e colore. Lo definiamo un portainnesto da 10 e lode”.

Per maggiori informazioni, contattare il responsabile tecnico Giuseppe Dimitri 338 5603655 - giuseppe.dimitri@olter.it - Olter, divisione di Blumen Group spa Tel. 0523.573270


Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: