eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

venerdì 12 febbraio 2016


Zerbinati, innovazione a suon di IV gamma e burger vegetali

Zerbinati, azienda di riferimento nella produzione di verdure di IV gamma e di piatti pronti freschi, accelera sul mercato interno e aumenta la quota d’export. Alla base di tanta vivacità non solo una materia prima impeccabile, ma l’idea dell’azienda piemontese di entrare nelle case delle famiglie con qualcosa di nuovo. E buono.

“Il gusto è da sempre alla base della nostra offerta - spiega a Italiafruit News Simone Zerbinati (nella foto sopra con Federico Francesco Ferrero), da sei mesi direttore generale dell’azienda di famiglia – ma abbiamo cambiato approccio. Cerchiamo un posizionamento differente, rivolto all’alimentare, diamo spazio al biologico e investiamo in innovazione”.



A conduzione familiare da tre generazioni, la Zerbinati dunque strizza l’occhio all’innovazione. E’ stato così anche al recente Fruit Logistica di Berlino, dove l’azienda si è presentata al pubblico internazionale con uno stand dal look tradizionale, che ricordava la tipica cascina del Monferrato, ma nel quale era possibile scoprire le novità di casa in modo futurista e hi-tech, grazie a grandi schermi digitali touch-screen. Per poi tornare al classico, però, assaporando le raffinate ricette a base di prodotti Zerbinati proposte dal ristorante "La Gallina" di Gavi del "Villa Sparina Resort".

“In ogni caso – aggiunge Zerbinati – l’innovazione parte dalle persone. Due anni fa abbiamo completamente rinnovato la governance con l’inserimento di professionisti in ruoli chiave e i manager che lavorano in azienda sono tutti preparati e capaci. Operiamo fianco a fianco nello studio e realizzazione dei nuovi prodotti, grazie anche alla consulenza di Federico Francesco Ferrero, medico nutrizionista e Masterchef d'Italia nel 2014, che sta con noi persino in stabilimento”. Un gruppo affiatato al quale si sono aggiunti di recente quattro giovani laureati che studieranno la materia prima in campo, in modo da assicurare le migliori prestazioni e long shelf-life al prodotto finito. E, intanto, l’azienda di Borgo San Martino, in provincia di Alessandria, impegna già 200 dipendenti.



Dalla collaborazione con Ferrero è nata, ad esempio, la nuova linea di insalate "Che Gusto!", sotto i riflettori del Fruit Logistica insieme alle delicate Zuppe Bio e a una gustosissima novità, presentata a Berlino durante la kermesse, i Burger’Z. Si tratta di burger vegetali senza conservanti né glutammato e pronti da cuocere, disponibili in quattro scelte: quinoa e carote al profumo di zenzero; quinoa, broccoli e zucchine; quinoa e peperoni; quinoa, spinaci e verze.

“Un modo nuovo di mangiare verdure – osserva Zerbinati – che piacerà anche ai più piccoli. Le catene nazionali più illuminate, ma anche le insegne di Regno Unito, Spagna, Germania e Malta hanno già manifestato il loro apprezzamento”. Insomma, la genuinità dei prodotti italiani certificati ripaga lo sforzo.

Raffaella Quadretti
Editorial manager - Agroter Group
raffaella@agroter.net

Copyright 2016 Italiafruit News


di Raffaella Quadretti

Altri articoli che potrebbero interessarti: