eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 26 gennaio 2021


IV gamma senza pace: manca materia prima

Archiviato un 2020 "pesante", il nuovo anno non inizia nel migliore dei modi per la IV gamma: manca all'appello il 25-30% di materia prima tra songino (prodotto in questa fase nella Bergamasca) e baby leaf (coltivate nella Piana nel Sele).

"Le temperature superiori alla media registrate a novembre e dicembre nell'area produttiva lombarda  - spiega il presidente di Uif IV Gamma Andrea Montagna - hanno anticipato i tempi di sviluppo del songino che si sarebbe dovuto raccogliere questo mese, determinando una sovrapproduzione a fine 2020 e una carenza di prodotto a partire da inizio gennaio; inoltre, le nevicate di fine anno hanno rallentato lo sviluppo delle piante programmate per questi giorni. Un insieme di fattori che sta determinando, fin dalle prime battute del 2021, un calo di disponibilità valutabile attorno al 25-30%. La situazione dovrebbe tornare alla normalità a metà febbraio".



L'altro fronte "critico" è quello meridionale, in quella Piana del Sele che è serbatoio prezioso per l'Italia e per l'estero: "Da una settimana - puntualizza Montagna (foto sopra) - ci sono difficoltà anche per le baby leaf - rucola, lattughino, valerianella, bietole da foglia, spinacino - della Campania a causa delle continue piogge e dei repentini abbassamenti delle temperature che hanno colpito l'areale tra fine dicembre e gennaio, con valori minimi attorno agli zero gradi e gelate mattutine atipiche per la zona. Anche in questo caso, vi sono forti abbassamenti della resa rispetto allo storico, nell'ordine del 20-30%. Stimiamo che l'allarme possa rientrare solo nella seconda metà di febbraio".



Il fatto che il mercato sia meno ricettivo del solito non ridimensiona il problema: "Le semine tengono conto dell'andamento delle vendite, per questo erano state inferiori alla media di periodo",  puntualizza l'esponente di Uif IV Gamma.  "Insomma, il calo è concreto e mette in difficoltà l'industria".



La minore disponibilità di ortaggi a foglia da imbustare viene confermata, sul versante produttivo, da Rosario Rago, alla guida dell'omonimo gruppo nella Piana del Sele, per quanto riguarda la rucola. "Da dieci giorni stiamo affrontando una crisi importante. La produzione è rallentata dal mix tra freddo e scarsa luminosità. Le difficoltà potrebbero continuare perché anche dalla Spagna, causa calamità, manca prodotto". 

Ha collaborato Maicol Mercuriali
Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: