eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 27 febbraio 2020


«Boom degli ordini di arance»

Aumenti del 20-30% degli ordini, con punte del 40% per le arance: da domenica a martedì si sono moltiplicate le mail e le telefonate agli uffici di Op Armonia, "gettonatissimi" gli agrumi. “I supermercati continuavano a chiedere aggiunte - sottolinea l’Ad Marco Eleuteri - l’impressione è che in questi giorni si stia verificando un cambiamento nelle abitudini degli italiani, che affollano i supermercati e disertano mercati e locali: la gente mangia a casa e, evidentemente, cerca cibi che abbiano proprietà salutistiche”. 

Ecco spiegato l’exploit delle arance, che rappresentano il 20% dei 70mila quintali di agrumi provenienti dall’arco ionico commercializzati ogni anno da Armonia. “I prezzi sono stabili”, aggiunge Eleuteri, preoccupato per le possibili conseguenza della crisi, che poi aggiunge: "Gli ordini che evaderemo domani (oggi per chi legge, ndr) sono un po' più bassi rispetto ai giorni precedenti: chissà che non sia il viatico a un auspicabile ritorno alla normalità..." 

“L’effetto coronavirus sta generando grande incertezza, temiamo ripercussioni sull’export anche se per il momento non ci sono conseguenze tangibili", prosegue. "Siamo sotto osservazione, molti Paesi europei e non ci considerano un potenziale pericolo. In Spagna, realtà che ben conosco, si parla quasi esclusivamente della situazione italiana. La psicosi, perchè di questo si tratta - conclude Eleuteri - rischia di avere ripercussioni importanti e la grande difficoltà attraversata dalla Cina, che ha fortemente ridotto le importazioni di ortofrutta dall’Europa, certo non aiuta”. 



Già nel mese di gennaio sono calate dell’11,9% le esportazioni Made in Italy in Cina con l’inizio dell’emergenza coronavirus che ha frenato i consumi nel gigante asiatico ma ha anche ridotto i flussi commerciali per i limiti posti al trasporto di persone e merci: è quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al gennaio 2020 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: