eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

lunedì 19 dicembre 2016


«Limoni, produzione siciliana in ritardo»

Alle spalle un'annata d'oro per il limone, davanti una campagna con più di un'incertezza. Ma quella maggiore, come spiega il patron de La Costiera, Ferdinando Vinaccia, a Italiafruit News, è il ritardo nella maturazione dei limoni siciliani. “Il clima autunnale l'ha rallentata - l'analisi dell'imprenditore –  nei primi due mesi di campagna i volumi sono stati ridotti e da adesso a febbraio c'è il rischio di veder concentrati i quantitativi: potremmo avere un affaticamento del mercato, bisognerà vedere come questo influenzerà vendite e prezzi. Prezzi che per ora rimangono discreti, ma il timore sugli effetti del concentramento dell'offerta c'è”.

Per quanto riguarda il Limone di Sorrento Igp, Vinaccia è soddisfatto della campagna commerciale che si è chiusa nell'ottobre scorso. “Buoni i volumi e sostenuti i prezzi. A inizio gennaio sono previsti i primi nuovi stacchi, ma il grosso della raccolta ci sarà da marzo in poi. Il 2016 è stato positivo, pure per il prodotto di importazione, e il mercato è stato vivace, anche per la mancanza di prodotto estivo spagnolo. Quest'anno sul mercato c'è prodotto coltivato in Basilicata che è qualitativamente valido e spunta prezzi più sostenuti. Ora attendiamo di scoprire gli effetti dell'ondata produttiva siciliana. Noi siamo comunque ottimisti, ce la mettiamo tutta per soddisfare i clienti”.



La Costiera chiuderà il 2016 con un 20% di volumi commercializzati in più rispetto allo scorso anno. L'azienda ha proprie coltivazioni a Sorrento e poi nel Lazio e in Sicilia. “Lavoriamo anche sul fronte dell'innovazione varietale – prosegue Vinaccia – stiamo cercando di rivoluzionare i vecchi impianti in favore di un prodotto di maggiore qualità, più gestibile e che soddisfi il consumatore. Guardiamo all'esperienza della Spagna”.

Oltre all'innovazione varietale c'è un altro aspetto importante per La Costiera: la logistica. “Abbiamo una nostra azienda che da dieci anni opera con una ventina di automezzi. Avevamo l'esigenza di gestire internamente gli aspetti logistici – conclude Vinaccia – e così ci siamo strutturati per servire al meglio i nostri clienti”.

Copyright 2016 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: