eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 14 febbraio 2018


«Brand e riconoscibilità salvano il radicchio»

In una stagione caratterizzata da un’offerta abbondante che non fa decollare i prezzi, la qualità e la riconoscibilità sono elementi fondamentali per mantenersi sopra la linea di galleggiamento. Ne è convinta Cristiana Furiani (nella foto), titolare di Geofur, azienda della provincia veronese specializzata in radicchi che la scorsa settimana ha partecipato alla Fruit Logistica. “E’ una campagna difficile per insalate, insalatine e radicchi, la sovraproduzione ha inevitabili ripercussioni sulle quotazioni ma nonostante tutto la nostra azienda tiene le posizioni”, spiega l'imprenditrice. “I volumi che stiamo commercializzando sono in linea con quelli dello scorso anno, i listini risentono dell’abbondanza di prodotto ma la nostra qualità e il nostro marchio sono ormai riconosciuti dai clienti e ciò fa sì che riusciamo a spuntare prezzi più alti della media di mercato”.

Anche in stagioni difficili come quella attuale, prosegue Furiani, “è fondamentale lavorare con serietà e continuità, mantenendo la massima attenzione sui livelli qualitativi: questo ci viene riconosciuto e ci sta premiando”. 

L’azienda di Legnago, che in fiera a Berlino ha portato nuovi e vecchi prodotti, comprese alcune specialità di nicchia come la birra al radicchio, ha iniziato proprio ieri a rifornire un discounter che si sta affacciando sul mercato italiano: “le aspettative di acquisto iniziali del retailer sono basse anche perché il numero dei punti vendita che aprirà nella prima fase è contenuto, ma siamo soddisfatti di questo ulteriore riconoscimento”. 

Furiani, che è anche presidente del Consorzio per la tutela e valorizzazione del radicchio di Verona Igp, sottolinea che la produzione certificata “sta aumentando molto". "E ogni anno - conclude - una nuova catena della Gdo lo inserisce in assortimento: in questa stagione è stata la volta di un importante distributore veronese”. 

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: