eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

martedì 2 agosto 2022


Ramassin, la susina piemontese con mire espansionistiche

C’è una susina particolarmente dolce nel Piemonte sud-occidentale e si chiama Ramassin. A coltivarla nel cuneese è l’azienda agricola Giurset che ha sede a Piasco. 

Qui il titolare Pierpaolo Garnero, presidente del Consorzio Mele Valle Varaita, la coltiva su 2 ettari. “Parliamo di un prodotto di nicchia conosciuto soprattutto in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta e che ogni anno aumenta la sua fama”, spiega a IFN.



La stagione di raccolta è breve. Iniziata appena una settimana fa, finirà tra due settimane. “Quest’anno la produzione è ottima anche se arrivata leggermente in ritardo. Questo ci ha comportato qualche difficoltà nella gestione delle forniture perché finché il prodotto non è maturo non avviene la raccolta tramite rete”. 

È la susina stessa, infatti, a cadere dall’albero nel momento più opportuno. “Una volta maturo – continua Garnero – è il frutto più dolce che ci sia in commercio. Particolarmente apprezzato in regione, anche per la trasformazione in distillato e marmellata, il nostro sogno è quello di espandere la sua conoscenza anche in altre regioni d’Italia e all'estero”.



Un’operazione non facile nonostante nel 2006 sia nato anche il Consorzio di promozione e valorizzazione del Ramassin del Monviso– Valle Bronda, che raccoglie una ventina di produttori. 



I prezzi attualmente sono buoni. “Si aggirano tra i 2 e i 3 euro al kg - spiega Garnero – e sono soddisfacenti per il produttore perché le spese di gestione annua sono poche e la pianta necessita di pochi trattamenti. Le spese maggiori riguardano la raccolta e il confezionamento”. Quest’ultimo avviene in cestini da 500 grammi diretti alla Gdo piemontese e valdostana. 



L’azienda, specializzata nella produzione di mele, coltiva anche albicocche, pesche, nettarine e kiwi su una superficie totale di 40 ettari. 

Copyright 2022 IFN Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: