eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

venerdì 23 marzo 2018


Frutta secca e alta cucina, un binomio vincente

La frutta secca trova spazio in mille ricette: ingrediente salutistico, capace di creare contrasti sia nelle consistenze che nei sapori, elemento decorativo... Insomma, è una vera e propria manna per gli chef, che la utilizzano sempre di più per le loro creazioni. Un prodotto, quindi, che marcia a braccetto con l'alta cucina, come testimonia la parternship tra Life - azienda piemontese specializzata nella lavorazione e commercializzazione della frutta secca - e l'Accademia Bocuse d’Or Italia.

Life, infatti, è premium sponsor di questa realtà nata nel 2017 per formare la squadra italiana che rappresenterà l’eccellenza gastronomica del nostro Paese nel più importante e prestigioso concorso al mondo dedicato all’alta cucina. L’Accademia è il luogo in cui il candidato italiano al Premio Bocuse d’Or si allenerà duramente con il suo team per affrontare i concorrenti provenienti da tutta Europa nella finale continentale che si svolgerà a Torino l’11 e 12 giugno; i migliori 12 si sfideranno nel gran finale mondiale che si terrà a Lione a gennaio 2019.

“Abbiamo aderito con grande entusiasmo alla possibilità di sostenere il team italiano in questo importante percorso - dichiara Davide Mario Sacchi, responsabile marketing e comunicazione di Life e quarta generazione della famiglia tuttora al timone dell’azienda - non solo perché l’eccellenza nel lavoro è da sempre un asset della nostra società, ma anche e soprattutto perché ci sentiamo particolarmente vicini alle nostre origini e al nostro territorio, dove ha sede anche l’Accademia”.



Da quasi ottant’anni, l’azienda di Lavorazione e Importazione Frutta Essiccata - Life per l'appunto - ha sede a Sommariva Perno, in provincia di Cuneo e più precisamente nel Roero, zona di eccellenza altamente vocata all’agricoltura e alla coltivazione di piante da frutto, come le celebri confinanti Langhe.

“La nuova collaborazione con l’Accademia Bocuse d’Or Italia si aggiunge ad altre partnership avviate negli ultimi anni e di cui siamo molto orgogliosi, come quella con la Fondazione Veronesi, con la Fondazione Slow Food per la Biodiversità, l’Unisg di Pollenzo, scuole di agraria e la Facoltà di Agraria dell’Università di Torino - prosegue Davide Sacchi - ed è nostra precisa volontà continuare a fare rete con l’eccellenza che il nostro territorio ed il nostro Paese sono capaci di esprimere nei diversi settori, primo fra tutti l’alta gastronomia, dove notiamo un sempre maggiore interesse e una crescente ricerca di prodotti come la frutta secca, soprattutto quelli capaci di esprimere al meglio le virtù di un territorio, come la Nocciola Piemonte Igp, ed in grado di legarsi e valorizzare piatti unici”.



La competenza nel gusto è un altro tratto caratterizzante nella storia dell’azienda, già tra i principali players nazionali del settore, che unisce al logo il motto “Gusto alla vita”, per esprimere la sua missione, che si applica in tutte le fasi del processo produttivo: dalla selezione diretta in Italia e all’estero delle migliori materie prime, al controllo attento del processo di lavorazione, con l’impiego delle più moderne tecnologie, coniugando saggezza contadina e attenzione all’evoluzione, in un ideale equilibrio tra storia e rinnovamento continuo.

Per tutto il 2018, anno in cui anche il Mipaaf celebra il cibo italiano, Life sarà al fianco delle attività dell’Accademia, sostenendo in tutte le fasi la preparazione del team Italia e gli eventi che saranno organizzati in avvicinamento alla finale continentale che si svolgerà a Torino a giugno, incluso il Bocuse d’Or Europe 2018 Off, un ricco cartellone di eventi diffusi a Torino e in Piemonte che intrecciano cibo e cultura per festeggiare l’arrivo sul territorio del più prestigioso premio mondiale di alta cucina.

Nella foto di apertura: Martino Ruggieri (candidato italiano al Bocuse d’Or), Enrico Crippa (chef del ristorante Piazza Duomo e presidente dell’Accademia Bocuse d’Or Italia), Giancarlo Perbellini (ristorante Casa Perbellini, presidente del team Italia), Luciano Tona (direttore dell’Accademia Bocuse d’Or Italia), Curtis Clement Mulpas (ristorante Ledoyen di Parigi, commis di Martino Ruggieri).

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: