eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

giovedì 2 marzo 2017


Test positivo per gli estratti di finocchio firmati Paolillo

Perché consumare il finocchio solo in pinzimonio o in insalata? La parola d'ordine è diversificare e in casa Paolillo – azienda campana che produce e commercializza finocchi 12 mesi l'anno – stanno lavorando al finocchio da bere. E a Fruit Logistica gli smoothie firmato Paolillo sono stati un vero successo: freschi, gustosi, ideali come base per drink e cocktail.

“Lo smoothie è un estratto di finocchio, un prodotto fresco e naturale al 100%, senza nessuna aggiunta”, spiega a Italiafruit News Mariapia Paolillo, responsabile amministrativa dell'azienda. “Stiamo testando il prodotto per capire se ci può essere interesse sul mercato, siamo molto soddisfatti dei riscontri avuti a Berlino. Abbiamo proposto quattro varianti di gusto: finocchio, finocchio e carota, finocchio e arancia, finocchio e mela verde. Gli smoothie possono essere bevuti tal quali oppure diventare la base per un cocktail”.



E durante Fruit Logistica allo stand Paolillo – collocato nella collettiva dell'Apoc di Salerno – il barman presente in fiera si è scatenato in originali abbinamenti che hanno catalizzato l'interesse del pubblico. “Lo smoothie – aggiunge Ciro Paolillo, responsabile commerciale – è stato sviluppato in collaborazione con l'Università della Basilicata. Noi lavoriamo finocchio tutto l'anno, quindi la materia prima non ci manca mai. Gli estratti di finocchio, confezionati in pratiche bottigliette, possono avere una shelf life di una decina di giorni”.

“Puntiamo sull'innovazione offrendo un prodotto salutare – conclude Mariapia Paolillo – anche nel packaging metteremo in evidenza gli aspetti salutistici dei nostri smoothie e la loro naturalezza”.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: