eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 13 marzo 2017


Romania, la Gdo decolla

La Romania è il Paese che registra il più alto tasso di crescita nel settore della grande distribuzione europea. Nel 2016, infatti, le vendite al dettaglio sono incrementate del 12% rispetto al 2015, raggiungendo un valore superiore ai 10 miliardi di euro. Un record che, secondo le stime di Euromonitor, sarà superato nel 2017. 

Dieci operatori, tra cui Kaufland, Carrefour e Cora, concentrano oggi il 33% del mercato retail nazionale, rispetto al 13% del 2006 (anno precedente dell'entrata del Paese nell'Ue). E se nel 2006, la Gdo rappresentava il 26% delle vendite totali di prodotti alimentari, nel 2016 la quota è salita al 55%, a scapito del dettaglio tradizionale.

Negli ultimi anni, la Gdo romena ha visto l'entrata di importanti player europei, come Lidl e Auchan, con quest'ultimo che, in futuro, dovrebbe aprire negozi di piccolo formato. Va segnalata, poi, la maxi operazione di acquisizione della catena di supermercati Profi (500 pdv, 800 milioni di fatturato) da parte della società di private equity Mid Europa Partners, che a novembre 2016 ha pagato più di mezzo miliardo di euro per comprare il 100% del gruppo. Sotto gli occhi di potenziali investitori internazionali, ora, ci sono Penny (Rewe Group), Mega Image (Delhaize) ed Emag, il principale operatore dell'e-commerce.

La dinamicità del settore distributivo è la diretta conseguenza delle scelte di politica economica del Governo, che dal 2015 ha cominciato a incrementare i salari e ridurre la tassazione (ad esempio: Iva sui prodotti alimentari) per stimolare i consumi delle famiglie e favorire una maggiore stabilità politica.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: