eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 11 dicembre 2018


McDonald's, l’ortofrutta formato fast food

La svolta healthy di McDonald's ha giocoforza abbracciato il mondo dell'ortofrutta. In attesa che Mc Vegan, l'hamburger vegano, conquisti il mercato, frutta e verdura sono sempre più presenti nei menu. E l'azienda, negli ultimi anni, ha stretto i rapporti con i fornitori, puntando anche sul Made in Italy.

Come spiega McDonald's, infatti, ammontano a oltre 82mila tonnellate i prodotti agroalimentari italiani utilizzati nei 560 ristoranti italiani, per un valore di 200 milioni di euro. Per quanto riguarda l'ortofrutta si parla di 2.000 tonnellate di insalata da Bonduelle, altre 2000 tonnellate da Società Agricola Bergamasca, e poi 800 tonnellate di arance da Oranfrizer, 320 tonnellate di mele da Vog Products e 250 tonnellate di frutta di stagione da Macé, azienda della provincia di Ferrara.

Dalle arance siciliane di Oranfrizer, un partner strategico per McDonald’s nel suo percorso di valorizzazione delle eccellenze italiane, la catena realizza complessivamente oltre 1.200.000 spremute che possono essere acquistate dagli 850.000 clienti giornalieri di McDonald’s.



Ma il rapporto con la Sicilia non si ferma qui, perché alcuni imprenditori locali sono stati fra i vincitori di “Fattore Futuro”, il progetto di McDonald’s volto ad accompagnare e aiutare i giovani agricoltori nello sviluppo delle loro aziende, patrocinato dal ministero delle Politiche agricole. Un esempio è Giosuè Arcoria, che guida un’azienda agricola dal carattere fortemente innovativo, in cui la tecnologia ha un ruolo chiave: l’irrigazione è completamente automatizzata, e la fertirrigazione è governata da un complesso sistema di software e hardware in grado di calcolare e fornire con esattezza le sostanze nutritive di cui necessitano il terreno e le piante. Questo ha permesso, oltre che di ampliare la produzione, di mettere a dimora nuove varietà di arance resistenti.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: